STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

Abitare Minimo. Una ricerca sull’essenzialità dell’abitare

L’architettura minima come vero e proprio filone trasversale in grado di unire realtà culturali, sociali e storiche molto distanti tra loro, sulla soglia tra tradizione storica, manifestazioni “spontanee” ed architettura contemporanea. Un modo di fare architettura ma anche di interesse e cura del paesaggio, di critica positiva al consumo “bulimico” di risorse, di territorio e di energie. Uno strumento in grado di soddisfare i bisogni primari senza precludere la qualità della vita, propria e sociale  indagando una possibile alternativa all’utilizzo del territorio. L’architettura a scala minore come paradigma di un concetto allargato di sostenibilità, che va oltre la sperimentazione di nuovi materiali e tecnologie, includendo concetti come il corretto e graduale sviluppo economico-sociale. Una risposta concreta ai bisogni urgenti di una società e di un ambiente, riscoprendo prassi andate in disuso come l’auto-costruzione e l’auto-approvvigionamento, energetico e alimentare. Buone pratiche per una sostenibilità, ancor prima che tecnologica, antropologica.

ABITARE MINIMO è un progetto che raccoglie esempi di interventi leggeri sul territorio, dalle dimensioni ridotte e dagli spazi minimi. Lavori di ricerca che si manifestano come interpretazioni significative e poetiche del paesaggio, nate dal luogo e con il luogo, espressioni della cultura materiale che li riceve.

 

Ph: Into The Landscape, Seljord, Norvegia, fotografia di Dag Jenssen

 

ABITARE MINIMO è una ricerca ideata e sviluppata da Paolo Mestriner e Massimiliano Spadoni. Nasce da un corso di progettazione alla Facoltà di Architettura al Politecnico di Milano e si  sviluppa attraverso pubblicazioni, mostre, workshops, pubblicazioni, conferenze, lavori di tesi.
Abitare Minimo si sviluppa anche attraverso la collaborazione di Rintala-Eggertsson architects. Attualmente gli autori tengono un corso intitolato Minimum Living alla Cornell University, negli Stati Uniti.
instagram.com/abitare.minimo