STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

Casa Flora. Da Venezia un abitare condiviso

Ci troviamo a San Marco 2313, nel cuore di Venezia, per osservare dove ci stanno portando le nuove frontiere dell’hotellerie. Dopo l’affermarsi dell’attività dell’Hotel Flora, Gioele Romanelli, hotelier da tre generazioni, si misura con un nuovo concept per il panorama alberghiero, grazie alla paternship con Diego Paccagnella, direttore creativo di Design-Apart.

In questa città che si specchia sull’acqua, elegante e romantica, nasce un nuovo modo di ospitare i visitatori: Casa Flora.
Casa Flora è uno spazio condiviso dove abitare, lavorare, assistere ad eventi culturali e soprattutto vivere la città di Venezia in maniera differente. Un appartamento che unisce l’ospitalità tradizionale di un boutique hotel all’innovazione del design italiano in uno spazio su misura indipendente e familiare. Un progetto ambizioso che nasce nel 2015, quando L’architetto Matteo Ghidoni di Salottobuono, Diego Paccagnella e Stefano Micelli organizzano una serie di workshop di progettazione con alcune scuole di design come la Parson di New York, la Domus Academy di Milano e lo IUAV di Venezia. Dallo studio del luogo, degli interni e del suo rapporto con la città, nasce un’esperienza autentica e contemporanea.

 

 

Entriamo in questo palazzo tipico veneziano dove l’architetto Matteo Ghidoni e l’interior designer Laura Sari di Reveria hanno mantenuto gli elementi tipici veneziani rivisitandoli. Li notiamo nei lavabi in graniglia di Arbi, nel colore verde nel top della cucina TM Italia e nel tavolo e le porte in radica di Xilia. L’appartamento, molto luminoso, si trova al piano nobile con ingresso indipendente e giardino privato.

Le camere sono tre per complessivi sei posti letto arredati da Berto, tutte con un angolo dedicato alla lettura e l’area Spa con Hamman. Le parole d’ordine sono infatti benessere e natura: le stanze da bagno, arredate con i prodotti di Ceramica Flaminia e Ceadeisgn, diventano piccoli angoli di relax, ognuno con la propria cabine welness firmata Piuesse, hair kit Accakappa e beauty kit di Ortigia.

Casa Flora è uno spazio condiviso dove abitare, lavorare, assistere ad eventi culturali e soprattutto vivere la città di Venezia in maniera differente

Disegnate da Mingardo, le pareti divisorie tra zona notte e bagno riprendono le linee dei vecchi serramenti delle serre, creando dei veri e propri giardini privati. Questi ed altri particolari, come i comodini portafiori o i lavabi porta piante, mostrano la visione ecogreen di Casa Flora, confermata dalla presenza del’innovativo controllo hight tech Elica dell’aria e il sistema di riscaldamento Antrax.

Il rosa, il verde e il giallo colorano gli spazi ricordando le nouance della natura lagunare, in sintonia con i pavimenti Resingroup, e gli accessori Exnovo e Paravicini. Al centro dell’appartamento troviamo un soggiorno con cucina ad isola pensato per essere condiviso. All’occorrenza infatti la sala da pranzo diventa sala meeeting per eventi e food experience, permettendo di entrare in contatto con alcune delle più interessanti realtà della laguna.

 

 

Quella che si respira è l’atmosfera di un ambiente sociale che accoglie ma allo stesso tempo propone. Tutti gli arredi della casa sono made in Italy, selezionati e disponibili per l’acquisto online sul Casa Flora Concept Store. Dagli accessori in vetro di Murano di Salviati ai tessuti di Rubelli, ogni prodotto è un pezzo unico realizzato da più di 20 aziende che i visitatori possono scoprire.

Un contesto creativo, colorato e stimolante, caratterizzato da un made in Italy a 360° che esprime al meglio l’anima veneziana e il suo stile di vita, culturalmente aperto e proiettato verso un futuro condiviso.

 

Photo credits by Valentina Sommariva

 

Chiara Grossi

Reviews

1
a
:
1
:
{
i
:
0
;
s
:
0
:
"
"
;
}