STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

DOUTDESign, l’isola dei designer emergenti

Zona Santambrogio, uno dei quartieri storici di Milano, riconferma per il sesto anno la sua presenza alla Milano Design Week. Dopo le scorse fortunate edizioni, rinnova l’appuntamento con il design emergente di DOUTDESign Exhibition, la mostra allestita nell’ex convento di via San Vittore, un invito rivolto ai giovani progettisti ad interrogarsi sulle potenzialità del design nel mondo. La call ha coinvolto giovani designer emergenti under 35, start-up e collettivi, makers, interior designer, product designer.

 

 

La mostra ospita anche un cameo, la piccola esposizione La Ricerca della Leggerezza, curata da  Studio Albini Associati, la cui Fondazione risiede proprio nel quartiere. Partendo da uno dei fondamenti della metodologia di Franco Albini, l’allestimento propone il prototipo della “Poltrona Sospesa”, disegnato da Franco Albini con Enea Manfredini e riprogettato e sviluppato dallo Studio.

Il concetto di leggerezza si ritrova anche nei lavori proposti dai designer di DOUTDesign: la caratteristica che li accomuna, infatti, è la loro naturale propensione a sperimentare e spingersi oltre nell’immaginazione di un futuro sempre più inter-connesso e accessibile.

 

 

Tra questi, Nicolas Esposito Ruso presenta i suoi lavori realizzati con la stampa 3D e un occhio di riguardo alla sostenibilità: i suoi prodotti – occhiali, gioielli, accessori – sono tutti realizzati con materiali biocompatibili e sistemi open source.

 

 

 

Stefan Lechner, Francesco Frulio, Samuele Miatello presentano Manfred, un tavolo dalla straordinaria leggerezza ispirato ai primi aerei in legno. Realizzato in multistrato di faggio, il tavolo ha una finitura al sapone di Marsiglia che dona una sensazione tattile simile a quella della seta.

 

 

Alessandro De Vecchi, Ilaria Castelli, Alessandro Schino, Andrea Sabetta, Alice Cassanmagnago hanno dato vita ad un progetto particolare. DIVAGO è una serie di oggetti concepiti per distrarci dalla nostra routine quotidiana. L’obiettivo è quello di invogliare le persone ad abbandonarsi alla distrazione, una sorte di liberazione dallo stress che viviamo ogni giorno.

Per la parte entertainment, un ricco calendario di serate con i migliori Djs iInfine, EAT URBAN FoodTruck Festival, un evento dedicato al “cibo di strada” che ospiterà alcuni tra i migliori Food Truck e Apecar provenienti da tutta Italia.

 

Francesca Castenetto