Foscarini Extralarge

  • foscarini01
  • foscarini04
  • foscarini08
  • foscarini06
  • foscarini09
  • foscarini05
  • foscarini07
  • Foscarini02
  • foscarini03

Aprile all’insegna del design firmato Foscarini. Quest’anno un doppio appuntamento ha visto la partecipazione del noto brand veneto: il Fuorisalone, nello spazio Brera, con l’installazione Reality or Illusion? e il percorso espositivo Anni Luce, in occasione della XXI edizione della Triennale di Milano.
Icone e riedizioni si articolano in un contesto sviluppato a 360°, che offre la possibilità – ad esperti del settore e non – di esplorare attraverso scenari diversi l’evoluzione di Foscarini nel panorama internazionale.

Un brand nato nel 1981 sull’isola di Murano, cresciuto nella terra veneta e diffuso oggi in tutto il mondo

 

Brera Design District | Reality or Illusion? Giant is a State of mind
Realtà e illusione: un gioco che sfida la nostra mente attraverso prospettive illusorie, pattern colorati e variazioni dimensionali. In questo ambiente le icone di Foscarini si propongono in una versione extralarge, pur mantenendo inalterati tutti i valori dei prodotti regular size. È questo il progetto ideato da Ferruccio Laviani e presentato a Foscarini Spazio Brera in occasione della MDW2016.

«Questo allestimento mette alla prova la nostra immaginazione per scoprire cos’è vero e cosa non lo è» spiega Ferruccio Laviani «Gli oggetti esposti diventano ingannevoli per dimensione e presenza: qual è la realtà e quale l’illusione?»

Twiggy, Big Bang e Spokes crescono e diventano oversize, conferendo personalità, decoro e luce agli ambienti più grandi. Disegnata da Marc Sadler e ispirata alla flessibilità di una canna da pesca, Twiggy diventa Twice as Twiggy, una lampada dalle dimensioni importanti che però mantiene il segno leggero e la flessibilità del progetto originale. Di Enrico Franzolini e Vicente Garcia Jimenez, le lampade Big Bang e Spokes si articolano nelle versioni L e XL, aumentando la loro forza scenografica e la versatilità del modello.
Parallelamente all’edizione extralarge, altre due icone vengono riproposte in termini di materiali e versioni. Nata dalla creatività di Rodolfo Dordoni e caratterizzata dall’inconfondibile forma del suo diffusore in vetro soffiato e del treppiedi in alluminio, Lumiere si presenta con una suggestiva finitura metallizzata a specchio, ottenuta con un particolare procedimento artigianale. Questa esalta il fascino del vetro soffiato, lasciando intravedere la sorgente luminosa. Buds, anch’essa firmata da Rodolfo Dordoni, si reinventa in due nuove versioni da tavolo e a sospensione, sviluppando per ogni tipologia di lampada una gamma di colori propri.

 

Triennale di Milano | Anni Luce. Lumiere’s journey through 25 years of history
26 schermi e una scenografica video-installazione in occasione del 25° anniversario della nascita di Lumiere. Foscarini ha voluto raccontare un viaggio lungo e straordinario, in cui personaggi, rivoluzioni tecnologiche e mutamenti di stile hanno cambiato il mondo.

Un flusso di suoni e immagini in movimento che dal 1990 al 2015 hanno scritto la nostra storia

Con questo progetto Foscarini coglie l’occasione per offrire un contesto di lettura inedito per un oggetto di design, immergendolo nel quadro più ampio che ne ha accompagnato il percorso fino ad oggi: uno scenario capace di coinvolgere il visitatore e suscitare idee inattese e nuovi punti di vista e spunti di riflessione.
La mostra è stata curata da Michele Calzavara ed Elisa Ossino e si terrà al Palazzo della Triennale dal 2 al 30 aprile.

 

Scritto da Elisa Viglianese

facebooktwitter