STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

H-Bench | In the mirror with Studio Segers

Da contenitore per yogurt a seduta sostenibile. Così nasce H-Bench, una panchina riciclata e 100% riciclabile, progettata da Studio Segers per l’azienda Belga ECO-oh. Nominato per 2017 Henry van de Velde Awards e vincitore di EcoDesign, il progetto si compone di un modulo costante sviluppato in due varianti, con e senza schienale, che si articola con un semplice sistema di connessione in combinazioni potenzialmente infinite. Il risultato è una seduta flessibile, in cui funzionalità e comfort si connettono al tessuto urbano con un design dinamico e colorato.
H-Bench è prodotto utilizzando i rifiuti di plastica per uso domestico – vasetti per yogurt, piatti per il burro, sacchetti di plastica, ecc. – che vengono suddivisi in pallet e stampati a iniezione, ottenendo un materiale resistente e che necessita di poca manutenzione. Il progetto si propone come alternativa sostenibile all’incenerimento dei rifiuti in un processo di sensibilizzazione del public space.
H-bench è stata presentato alla Design Week di Milano e alla Dutch Design Week di Eindhoven.

H-bench non è solo una panchina riciclata: speriamo che possa ispirare i cittadini e convincerli che il riciclaggio è importante e assolutamente necessario

Articolato nel nucleo familiare, Studio Segers nasce nel 1989 da Rita Westhovens, graphic designer, e Wim Segers, product designer, e nel 2009 si uniscono al team il figlio Bob Segers e Marjan Brants, rispettivamente product e graphic designer. Queste due generazioni creano a un potente connubio tra esperienza e giovani idee. La collaborazione tra lo studio di progettazione e l’azienda leader nel settore di prodotti in plastica riciclata nasce del 2013.

L’ispirazione principale è la vita quotidiana: nel tempo, impari a guardare le cose in un modo diverso, più simile all’occhio di un fotografo.

 

Da quale idea nasce H-Bench e quali studi sono alla base del progetto?
Volevamo progettare una panchina per dare l’opportunità a progettisti, architetti e ingegneri urbani di progettare lo spazio in modo personalizzato. Fin dal primo disegno la modularità ha giocato un ruolo importante nel processo di progettazione. Il modulo H-Bench è costituito da due elementi, con e senza schienale, che si collegano in una varietà di modi, dando luogo a infinite configurazioni. I moduli con lo schienale possono essere posizionati nello stesso verso o in modo opposto per permettere interazioni più facili con altre persone.

Come è nata la collaborazione con ECO-oh?
Nel 2013 abbiamo progettato “Daily Needs”, un pollaio e un giardino modulare che forniscono tutte le componenti necessarie per l’alloggiamento di polli e piccoli animali domestici. All’inizio ECO-oh! era interessata a produrre e vendere questo particolare design utilizzando il loro materiale, ma dopo averlo ridisegnato, siamo arrivati ​​alla conclusione che il materiale riciclato non era adatto a questo progetto. Ci eravamo comunque già innamorati di questo bellissimo materiale e delle sue opportunità. In stretta collaborazione con ECO-oh! abbiamo quindi iniziato a lavorare su altri progetti, tra cui H-Bench.

H-Bench si sviluppa in molti colori. Qual è stata l’ispirazione della palette scelta?
In passato gran parte dei materiali riciclati era realizzata in una specie di grigio sporco, che di per sé non è un brutto colore ma non viene positivamente percepito dalla maggior parte delle persone. Optando per colori più freschi, volevamo cambiare la percezione e la resa del materiale, portandolo a un livello superiore. Da queste considerazioni nasce la palette scelta, che comprende grigio scuro, grigio medio, grigio chiaro, verde pastello, blu pastello e beige.
Non abbiamo un’ispirazione diretta per i colori di riferimento ma sicuramente ci rifacciamo alla palette di Le Corbusier, Rothko e Gerhard Richter che hanno influenzato la nostra scelta. L’ispirazione principale è la vita quotidiana: nel tempo, impari a guardare le cose in un modo diverso, più simile all’occhio di un fotografo.

Il tema della sostenibilità è presente in altri vostri lavori? Che cosa significa per voi Ecodesign?
Per noi ecologia, ambiente e sostenibilità sono concetti chiave, che vengono sempre messi a sistema quando lavoriamo a nuovi progetti. A volte è il materiale stesso o il processo di lavorazione che giocano un ruolo importante nelle fasi di progettazione.
H-bench non è solo una panchina riciclata: speriamo che possa ispirare i cittadini e convincerli che il riciclaggio è importante e assolutamente necessario. Questi rifiuti possono essere utilizzati per creare sedute di alta qualità e donando un valore aggiunto per le nostre vite, sia all’interno che all’esterno della casa.

 

Elisa Viglianese