In the mirror with Thom Fougere | Saddle Chair

  • immag_1
  • immag_2
  • immag_3
  • immag_4

Dallo studio canadese di Thom Fougere arriva un progetto innovativo che si contraddistingue per la trasversalità ai temi del design internazionale. Saddle Chair è una nuova tipologia di sedia per la casa, la quale esplicitamente richiama il lungo percorso storico del design italiano ed esprime, attraverso la forma e la funzione, l’ironico e provocatorio messaggio di Bruno Munari, che nel 1944 scrisse: “Ricerca della comodità in una poltrona scomoda”. Saddle Chair è un progetto che ricerca la miglior interazione tra l’uomo e il design e per questo offre molteplici metodi di seduta che più si adattano all’utente eterogeneo.

Ci sono più modi per sedersi su una sedia semplice? (T. F.)

La seduta si sviluppa attraverso un sedile, imbottito di piuma d’oca e rivestito in pelle, due schienali intercambiabili e una piccola pedana inclinata, che permette di distendere le gambe. La forma scultorea e il profilo sottile sono il risultato della fusione tra una struttura leggera in acciaio e un rivestimento in cuoio vegetale.
Thom Fougere Studio nasce nell’autunno del 2015 a Winnipeg, in Canada. Lo studio lavora all’interno di vari campi che spaziano dall’arte al design, ponendo l’attenzione su mobili e prodotti per la casa, caratterizzati da un’attenta ricerca che collega i materiali, l’estetica e la funzionalità.

 

Ita

Da quali studi nasce il progetto e a quali bisogni risponde?
Una parte dell’ispirazione per il progetto Saddle Chair è derivata dalla lettura del libro di Bruno Munari “Ricerca della comodità in una poltrona scomoda”. Personalmente è stato facile relazionarmi con ciò che era scritto nel libro, perché mi ritrovo spesso a ricercare il comfort nelle sedie tradizionali. Questo mi ha portato alla seguente domanda: ci sono più modi per sedersi su una sedia “semplice”?

Ci parli della Stockholm Collection 2016. In quale contesto si inserisce?
La collezione 2016 presentata al Salone del Mobile di Stoccolma comprende Saddle Chair, Tyndall Table, Steel Wood Table, Bar Cart, Square Side Table, Rattan Bench, Tyndall Vessel Collection, Fire Tools e Wood Plate. La Stockholm Collection fa riferimento al paesaggio canadese e alle sue influenze culturali, mettendo in evidenza l’uso di materiali locali, come la pietra estratta in Manitoba.

Qual’è la filosofia di lavoro alla base del Thom Fougere Studio?
Innovazione, verità, poesia.

 

En

Which studies are behind the “Saddle Chair” project and what needs does it satisfied?
Part of the inspiration for the Saddle Chair came from Bruno Munari’s book “Finding Comfort in an Uncomfortable Chair”. It was personally easy to relate to the book because I often find myself seeking comfort in traditional chairs. This lead to the question- what if there were many ways to sit within one simple chair?

Tell us about the Stockholm Collection 2016. What is the context?
The 2016 collection presented at the Stockholm Furniture Fair includes Saddle Chair, Tyndall Table, Steel Wood Table, Bar Cart, Square Side Table, Rattan Bench, Tyndall Vessel Collection, Fire Tools and Wood Plate. The Stockholm Collection reference the Canadian landscape and the country’s cultural influences, as well as making use of local materials such as stone 
quarried in Manitoba. 

Qual’è la filosofia di lavoro alla base del Thom Fougere Studio?
Innovative, truthful, poetic.

 

Elisa Viglianese

facebooktwitter