STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

Interior Maurizia Cacciatori | In the mirror with LAGO

In occasione del Salone del Mobile 2017 LAGO ha lanciato “Never Stop Living Kindness”, disegnando 8 interni lasciandosi ispirare dalla personalità di 8 donne vincenti, elogio al femminile e dimostrazione che per raggiungere il successo è possibile usare la gentilezza.
«Il design – spiega Daniele Lago, amministratore delegato e direttore creativo – è strumento di trasformazione sociale con cui creare spazi gentili in grado di ascoltare, capaci di migliorare la vita che li anima».
Una di queste donne è la pallavolista Maurizia Cacciatori, per la quale è stata pensata una casa ad alta quota, un rifugio contemporaneo, leggero ed essenziale.

“Mettersi a disposizione per la propria squadra, nella vittoria e nella sconfitta: la gentilezza è il rispetto per chi ti circonda” Maurizia Cacciatori

 

 

Un progetto di interior unico, ispirato ai valori dello sport. LAGO racconta il progetto:

Grazie alla complicità di Maurizia Cacciatori e lasciandosi ispirare dalla sua personale idea di gentilezza, Daniele Lago e il suo team hanno progettato uno chalet contemporaneo che riflette il carattere sereno e determinato della stella della pallavolo femminile italiana. Riprendendo la sua visione della gentilezza, vissuta nell’attitudine al rispetto e alla disponibilità verso gli altri, l’interior progettato per lei riflette il suo animo sereno e determinato: uno spazio moderno, caratterizzato da leggerezza ed essenzialità, dove il tempo si ferma e tutto viene regolato dal ritmo della natura per ritrovare il proprio equilibrio.

Il design modulare e senza tempo di LAGO hanno permesso di realizzare gli interni di uno chalet di montagna, reinterpretandolo in chiave moderna con un originale richiamo allo stile alpino. Un rifugio privilegiato in cui rilassarsi e ritrovare sé stessi, immergendosi nel silenzio della montagna, caratterizzato da linee pulite e geometriche, rigorose come i colori pastello di tessuti e finiture definiti per stabilire una relazione profonda con il paesaggio esterno.

L’ambiente di 150 metri quadri ha come cuore pulsante la zona giorno: dedicati a momenti di riposo e condivisione, il soggiorno e la sala da pranzo sono ambienti fluidi che, grazie agli arredi sospesi su vetro temperato e alle linee del sistema LagoLinea che corrono sulla parete, risultano spazi leggeri e sereni. A dare calore all’ambiente, il legno Wildwood del tavolo rotondo, che con la sua anima vissuta evoca l’atmosfera accogliente tipica delle baite di montagna. Attorno ad esso, le sedie Pletra riprendono in un gioco double color le tinte della madia sospesa e del paesaggio esterno.

Lo stesso calore e gioco di colori e sospensioni si ritrova nell’ambiente cucina. Qui, in equilibrio tra pacate linee essenziali e uso del legno vissuto che conferisce all’ambiente un’aria calda e familiare, la cucina 36e8 risulta costruita attorno alla gestualità del cucinare con un grande bancone sospeso e una dispensa 36e8 Column, capiente e funzionale, quasi invisibile. A completare lo spazio, un altro tavolo Air rotondo, questa volta in vetro, invito alla convivialità, e una libreria LagoLinea che si snoda con leggerezza sulla parete in cemento, disegnando motivi geometrici in delicate tinte pastello, ripresi nei volumi dinamici della madia.

 

Elisa Viglianese