STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

Oasi fotografiche. I collage di Sergia Avveduti a Bologna

Fino al 30 novembre 2018, al AF Arte contemporanea di Bologna, Sergia Avveduti mette in mostra Oasi, un’esposizione al limite del visibile, tra geometria, natura e architettura.
Oasi è un termine che rimanda a una situazione positiva, a un luogo fisico e mentale di pace. Fuori da gruppi e tendenze, Sergia Avveduti (Lugo, 1965) non manca di stupire, utilizzando linguaggi diversi con coerenza speculativa. Qui siamo di fronte a una serie di collage, che diventano dispositivi ottici. La fotografia non presenta solo ciò che è visibile, ma anche quello che visibile non è. Il suo è un viaggio mentale, mnemonico che rimanda, mutatis mutandis, a certi esiti dell’arte antica, ai paysages moralisés di Poussin o di Hubert Robert.