STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

Souvenir Milano: nuove icone cittadine

Anche quest’anno il Brera Design Apartament ospita un progetto speciale. Ideata e realizzata dalla curatrice Raffaella Guidobono, dal 17 al 22 aprile aprirà le porte l’esposizione temporanea “Souvenir Milano”, in cui 12 designer sono stati invitati a realizzare prodotti inediti che assumono la città di Milano come simbolo. Una collezione unica, un esercizio sulla memoria di un luogo, un percorso tra design e artigianato.
<< Il punto di partenza – racconta Raffaella Guidobono – è il desiderio di un souvenir per raccontare un pezzo di Milano secondo il punto di vista di un designer. Pensato come una sineddoche e prodotto in edizione limitata, il ricordo – Souvenir di Milano – apre una visione inedita della miniatura di una città >>.

Una collezione unica, esercizio sulla memoria di un luogo, un percorso tra design e artigianato

 

 

Brera Design Apartment offre un’atmosfera unica, fatta di silenzio ed energia: uno spazio intimo e privato in uno dei cortili più rappresentativi del distretto. Tra le stanze di questa tipica abitazione milanese si sviluppa il percorso espositivo. Simboli e monumenti ma non solo. Si va da una spilla evocante il Cenacolo, ai magneti-paillettes in porcellana quale sintesi della moda e uno scrigno per lo zafferano in onore del risotto giallo. Souvenir Milano offre la visione di nuove icone cittadine firmate da Stories_of_Italy, Maddalena Selvini, Cynthia Vilchez Castiglioni, Agustina Bottoni, Astrid Luglio, Sara Ricciardi, Giulio Ceppi, Giovanna Carboni, Sour per Bottega Nove, Leftover per StudioF, Giulio Iacchetti e Gio Tirotto.
È proprio grazie alla nuova ottica che offrono questi souvenir che Milano esce dai canoni tradizionali per diventare una città eclettica, ricca di storie da raccontare e da vivere.

 

Brera Design Apartment, via Palermo 1
Ingresso libero dal 17 al 22 aprile – dalle 12:00 alle 19:30

 

Photo credit by Serena Eller

 

Elisa Viglianese