STAY TUNED

Book collection 10 anni
Begin typing your search above and press return to search. Press Esc to cancel.
  • No products in the cart.

Spazi e Forme Uniche. L’esperienza di Marco Roberto Marelli

L’esigenza era semplice ma ambiziosa: dare maggior spazio e visibilità a quel variegato mondo di realtà definibili con l’ampio termine “Project Space”. Forme Uniche è una piattaforma nata nel 2016 dalla volontà di trattare tutti quegli eventi artistici di grande qualità che, per diversi motivi, spesso economici, non trovavano risalto sulla stampa di settore. L’apertura di una rubrica esclusivamente dedicata ai project space, progetti d’arte contemporanea indipendenti e spesso no-profit, gestiti da collettivi di artisti, critici e curatori, è stata una naturale conseguenza. Poi Spazi, progetto ereditato da Andrea Lacarpia, che nel 2018 ha coorganizzato con il Comune di Milano, Area Giovani, Università e Alta Formazione un festival cittadino dedicato a queste realtà, inaugurato dall’Assessore Filippo Del Corno e ricco di incontri, talk e mostre.

Il 2019 è l’anno dell’internazionalizzazione: Forme Uniche si lega a Made in Mind Magazine, rivista cartacea in lingua inglese dove cura una rubrica, Containers, e lo staff di Spazi lavora a un ambizioso progetto che vuole inserire in una fiera internazionale, evento d’arte commerciale per eccellenza, una mostra interattiva slegata da logiche di mercato e aperta alla beneficenza. Grazie alla fiducia un po’ folle di Paolo Manazza e Luca Zuccala abbiamo realizzato, a cura di Dario Moalli, un grande International laser print show all’interno di Wopart 2019 con project space provenienti da tutto il mondo.

 

 

Marco Roberto Marelli (Monza, 1986) è critico d’arte e curatore; si laurea in Arti Visive nel 2012 a Bologna e lavora come autore e curatore indipendente dopo aver collaborato con prestigiose realtà culturali in Italia e all’estero. Direttore di Forme Uniche, è oggi coordinatore del progetto SPAZI e curatore della sezione Project Space di Wopart 2019.