TORTONA DESIGN WEEK | #MDW15 PREVIEW

  • tortona1
  • tortona
  • tortona2
  • tortona3

Il circuito che si snoda tra via Savona, via Tortona e via Forcella è il primo che ha accolto attorno ai suoi spazi ex industriali i più importanti brand del design italiano e internazionale, insieme a progettisti di fama e giovani talenti.
Tortona Design Week ospita ogni anno i visitatori del Fuorisalone, svelando le novità più fresche delle aziende e le proposte dei giovani designer e collettivi internazionali. Gli spazi ormai noti adibiti alle mostre e agli eventi, dalle Acciaierie Ansaldo al Superstudio Più, passando per tutte le innumerevoli location del quartiere, anche quest’anno diventano meta di pellegrinaggio di tantissimi appassionati del settore.

Uno dei poli dove si concentra il maggior agglomerato del must-see di Tortona Design Week è Superstudio Più  (via Tortona, 27) che nei suoi 10.000mq dà spazio sia ai brand più affermati che a quelli emergenti.

Uno dei poli dove si concentra il maggior agglomerato del must-see di Tortona Design Week è Superstudio Più  (via Tortona, 27) che nei suoi 10.000mq dà spazio sia ai brand più affermati che a quelli emergenti. Quest’anno questo punto di riferimento si arricchisce con il format Superdesign Show, progetto evolutivo e sensoriale che prende il posto e incorpora il successo del “Temporary Museum for New Design”.
Nel Temporary Museum i nostri sensi si accenderanno attraverso le numerose installazioni artistiche e le meraviglie della tecnologia, curate dai più importanti creativi internazionali. Nella sezione The Galleries innovative e affermate aziende del design contemporaneo presentano la recente produzione di arredi e proposte in “gallerie” a loro dedicate.
La selezione di Superstudio dei progetti più innovativi e originali si concretizza nello spazio Selected Objects. Tra le proposte troviamo Biomega con la bicicletta new tech dal design minimale scandinavo che il MoMa ha inserito nella sua collezione; la porta che diventa letto di Tac Design, ideale per gli spazi ridotti; le lampade di Cozì Studio con tessuti in stampa 3D della consistenza del pizzo, le soluzioni “flat” per appoggiare libri e oggetti di Lettera G, le lampade di metallo tagliato al laser del tedesco Jens Otten, gli oggetti tecnologici e interattivi di Digital Habits.
Presso il Design Center Ex-Ansaldo (via Tortona, 54) si osservano diverse produzioni internazionali. Da quella francese con la selezione France Design a quella inglese di Designers Block, collettiva di designer inglesi dallo stile punk e un po’ provocatorio. C’è spazio anche per un gigantesco divano vegetale di oltre 7 metri di lunghezza, interamente realizzato con materiale povero e riciclabile e ricoperto da 60 metri di sedum proposto nella sezione Lugano al Verde.

All’Opificio 31 (via Tortona, 31) un itinerario espositivo da spazio a diverse realtà nazionali ed internazionali. Tra tutte meriterà uno sguardo la collezione di lighting design Murmurations disegnata da Graypants, team di designer con base a Seattle e Amsterdam. Basata sulla tecnologia led, si ispira ai fenomeni naturali luminosi e sarà presentata grazie ad un’installazione dinamica in grado di creare una diversa composizione luminosa a seconda dell’angolazione da cui la si osserverà.

Tra le presenze di Tortona Design Week, merita sempre una visita il bellissimo spazio di Via Savona 56 dove Moooi ci stupisce con le creazioni e le installazioni del designer Marcel Wanders.

Tra le presenze di Tortona Design Week, merita sempre una visita il bellissimo spazio di Via Savona 56 dove Moooi ci stupisce con le creazioni e le installazioni del designer Marcel Wanders.

Tutto http://www.tortonadesignweek.com/

facebooktwitter